Vivara


Vai ai contenuti

Menu principale:


Prossime Escursioni Procida

Eventi

Domenica 30 Aprile 2017

Procidando - Il faro e oltre




La passeggiata ha un taglio naturalistico. Rientra nelle iniziative dei venti anni dell'associazione Vivara Onlus .
Andremo alla scoperta dell’ antico faro di
Procida, godendo di panorami ad alto impatto e di sentieri poco vissuti dell’isola.

Alla fine del percorso ci recheremo nella sede dell'associazione a Villa Pagliara dove è prevista una degustazione a base di un primo piatto con gustosa ricetta pugliese, contorno di insalata mista e un bicchiere di vino procidano.

L'appuntamento è alle 11 al porto di Procida, la partenza più comoda è da Pozzuoli alle ore 10.15 con nave Caremar.
Il rientro è previsto con traghetti a partire dalle 17.

Il contributo all'associazione Vivara è di 10 euro comprensivo di guida e degustazione (il costo dei traghetti è a carico dei partecipanti).
Si consigliano scarpe comode. L'evento può subire modifiche o annullamenti per ragioni tecniche o per avverse condizioni meteo - marine.
La prenotazione è obbligatoria attraverso cell: 3477845281 (Pierluigi) oppure 3337201311 (Roberto) entro il giorno 28 aprile alle ore 16. Il parteciperò all'evento Facebook non costituisce prenotazione.




Sabato 6 Maggio 2017



Procida, nucleo antico di Terra murata e Palazzo D'Avalos





Per il prossimo sabato 6 maggio, l'associazione Vivara ONLUS, in collaborazione con "Sinergie Campane", vi propone una visita a Procida, in località "Terra Murata", il nucleo antico dell’isola.
Ivi è situato il complesso abbaziale di S. Michele Arcangelo, a picco sul mare a circa 91 metri d'altezza, testimonianza del ruolo che aveva in passato quale centro religioso e culturale dell'isola;
il museo multimediale “Terra”, realizzato attraverso la ricostruzione di reperti, di ambienti messi in luce dalle campagne di scavo archeologico condotte sull’isolotto di Vivara dall’Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli.
Visiteremo il Palazzo D'Avalos, l’ex Carcere dell’isola di Procida, imponente edificio sul mare, costituito dall’intervento urbano cinquecentesco realizzato nel finire del sec. XVI° per volere del Cardinale Innico d’Avalos.
Il complesso monumentale, dopo essere stato, in seguito, Palazzo Reale dei Borboni, venne trasformato nel 1830 in carcere del Regno.
Incluso nella visita anche l'annesso tenimento agricolo.
Forte il contrasto tra la bellezza del sito rinascimentale con I suoi panorami mozzafiato e la durezza del luogo di pena.
"...quel centro di orrore in un cerchio di bellezze" (Duca Sigismondo di Castromediano, 1811-1895).
Al termine dell'escursione, alle 14.00 circa, sosta in Villa Pagliara, sede dell'associazione: visita al centro di documentazione e divulgazione sul patrimonio naturalistico, storico e archeologico della Riserva dell’isolotto di Vivara, con annesso mini-museo didattico-naturalistico. La villa dispone di un ampio agrumeto a picco sul mare della Chiaja, in parte adattato a giardino mediterraneo.
E' possibile consumare una colazione al sacco.
Quota partecipazione: 13 euro.
E' possibile effettuare la sola visita a Terra Murata senza l'ingresso al Palazzo D'Avalos, in tal caso la quota è di 5 euro a persona.
La prenotazione è obbligatoria, dev'essere formalizzata attraverso il numero 3477845281 (Pierluigi), indicando un nominativo di riferimento, numero persone e tipo di visita prescelta. La prenotazione verrà ufficializzata soltanto se si avrà risposta con esito affermativo. Termine ultimo per le prenotazioni è giovedì 4 maggio.




Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu