Vivara


Vai ai contenuti

Menu principale:


Le mostre

Storia: le vicende dell'associazione

Mostra fotografica
Dal 21 dicembre 2004 al 10 gennaio 2005

è stata allestita nella nostra sede di Villa Scotto Pagliara di Procida una mostra fotografica sul tema
"L'isola del tesoro"

ovvero tutto ciò (monumenti, chiese, opere d'arte, siti archeologici e ambientali, scorci di panorama, particolarità locali ecc.) che si ritiene possano rappresentare un "tesoro" per la propria isola. L'isola scelta dai nostri fotografi è stata Procida alla quale si è aggiunta la vicina Vivara, sono state esposte oltre trenta fotografie in formato 20x30 a colori e in bianco e nero di Giorgia Guarino, Dario Arenare, Chiara Pirro, Daniele Coppin, Rossano Fusiello e Maurizio Parmiciano.




La mostra era inserita nell'iniziativa
"Le quattro stagioni di Vivara".

Hanno partecipato all'iniziativa anche le isole di Marettimo e isolotto di San Martino
che hanno allestito nelle rispettive sedi analoga mostra.

A MARETTIMO negli antichi locali del Museo del Mare curata dall'Associazione Culturale "Marettimo", hanno partecipato: Sandro Brina, Sergio Cancellieri, Renzo Ientile, Alfio Garozzo, Ugo Mellone, Emilio Milana, Leonardo Parisi Maiorana, Vito Vaccaro, e alcune foto di Marettimo d'altri tempi datate 1913 -15 tratte dalla raccolta fotografica del Dott. Benedetto Giacalone. www.ilgiornaledelleisole.net
A Monte di Procida, comune di cui fa parte l'ISOLOTTO DI SAN MARTINO la mostra è stata curata dal Comune che l'ha allestita nei propri locali.


Mirabilia Maris Nostri
l tuo viaggio tra le isole
Villa Scotto Pagliara Procida
14 e 15 maggio 2005


Mostra fotografica sulle piccole isole italiane al fine di mettere in luce il profondo legame tra isole e letteratura.
Durante la mostra è stato riservato uno spazio alla conoscenza della Riserva Naturale Statale dell' Isola di Vivara con l'esposizione di immagini e pannelli esplicativi inerenti tutti gli aspetti (storico, naturalistico e archeologico) della Riserva.

Sono state inoltre esposte circa 400 specie di conchiglie dei nostri mari.

Sabato 14 in serata :

“ Alla scoperta di giovani Isolotti della poesia”
Fabiana Scotto di Perta - Antonio Della Ragione - Roberto Gaudioso e Costantino Sgamato hanno recitato poesie dedicate alle isole, nocchiere: Mimmo Grasso.



“Il mare dove finisce il dolore”

Mostra fotografica e scientifico-divulgativa sul patrimonio naturalistico, paesaggistico e storico-archeologico della costa di Posillipo.
del Centro Studi Interdisciplinari Gaiola


Gennaio 2009

"L'isola dei Rospi - Storia naturale dell'unico
anfibio delle isole campane"


mostra sul rospo smeraldino
 i risultati di una nostra ricerca


Gli anfibi stanno mostrando, negli ultimi anni, un drastico calo a livello mondiale al punto che si parla di GAD Global Amphibians Decline. Le cause sono da ricercarsi nell’inquinamento, nella distruzione degli ambienti, nel prelievo diretto talora eccessivo per vari fini e nel recente aumento, dalle cause ancora poco chiare, di agenti patogeni.

Per questi motivi la Association of Zoos and Aquariums ha dichiarato il 2008 “l’anno della rana”.
La mostra sul rospo smeraldino è allestita
nei locali della nostra sede Villa Scotto Pagliara

I risultati dell'intera ricerca sul rospo smeraldino sono disponibili in una pubblicazione al momento reperibile solo su internet in formato pdf all'indirizzo www.isoledellacampania.eu sezione pubblicazioni.



. . . Immaginare : vizio dell'anima
Mostra d'arte di Angelo Nuzzolo
4 aprile - 12 maggio 2009

Cartoline d'epoca





Gennaio 2010 - è allestita in villa Pagliara una piccola mostra di cartoline d'epoca sulle piccole isole d'Italia, 38 cartoline delle isole della Toscana e Liguria, Lazio, Campania, Sicilia e Sardegna provenienti dalla collezione di Antonio Chiaese e Maurizio Parmiciano. La mostra è visitabile nei week-end.




MOSTRA- CONVEGNO: “VIAGGIO NELLA RUSSIA DEL XIX E XX SECOLO”

Procida - Villa Scotto Pagliara 8 maggio - 4 Giugno 2012



Questo evento è stato organizzato dall’
Associazione “Lagrange”, l’ideatore di questo progetto culturale è la Responsabile Linguistica Lorenza Taiti. Un vero e proprio viaggio “virtuale” nel mondo della Russia, esponendo al pubblico le diverse tematiche artistiche, culturali, storiche, geografiche, pedagogiche, scientifiche e teatrali, che hanno caratterizzato la Russia nel periodo del XIX e XX secolo.
Per il contesto artistico sono state approfondite le attività di quattro Pittori vissuti nel XIX e nel XX secolo: Chagall, Malevic, Khandinskhij, Gorki, da non sottovalutare il ruolo che è stato assegnato in questo contesto all’Arte Popolare, perché è la cultura che ha contraddistinto il popolo russo .
E’ stata scelta l’Isola di Procida come sede perché, in questo luogo ha soggiornato Khandinskhij e anche per l’influenza che ha avuto nella sua maturazione artistica.

IndietroPlayAvanti



NAPOLINBLU

23 agosto al 16 settembre 2012

Villa Scotto Pagliara via Marcello Scotti 24 Procida


Mostra fotografica di Guido Villani


nell’ambito delle iniziative promosse dalla nostra associazione, sono state esposte alcune stampe e proiettati slide show di immagini subacquee realizzate nelle acque del Golfo di Napoli.
22 stampe a colori e b/n
Proiezioni : "Campania tra terra e mare" e "Emozioni flegree".
All'inaugurazione è intervenuto l'autore delle foto e
il sassofonista Valerio Virzo che ha suonato alcuni brani dal suo repertorio.

Procida

Le foto di Villani sui fondali campani


Nonostante il degrado delle coste e dei mari, la Campania può vantare ancora fondali stupendi. Lo dimostra Guido Villani con la sua mostra "Napolinblu", inaugurata il 23 agosto e visitabile fino al 16 settembre presso Palazzo Pagliara, Associazione Vivara Onlus, via Marcello Scotti 24, Procida. Tutti i giorni dalle 18 alle 21.
Un tuffo nelle acque della Campania, attraverso 23 scatti che ci portano alla scoperta di fondali che nulla hanno da invidiare a luoghi ben più esotici della nostra regione. Troviamo così coloratissimi pesci, crostacei, attinie e lumache, fotografati da un occhio esperto e con la giusta dose d'ironia, che ci farà cogliere, ad esempio, la somiglianza tra la navicella
Enterprise ed una comunissima medusa.
Info: tel 333 7201311; www.vivara.it


Claudia Campagnano - La Repubblica 23 agosto 2012


IndietroPlayAvanti




TERRE DI MARE SCRITTE CON LA LUCE


Gli artisti Ugo de Cesare e Enrico Moleti hanno presentato a Procida dal 15 al 28 Settembre 2013 presso la Chiesa Santa Margherita Nuova su Terra Murata, la mostra itinerante "TERRE DI MARE SCRITTE CON LA LUCE".
L'evento nasce dal ritrovamento di un astuccio con 15 lastre impressionate e presentate a Parigi alla Esposizione Universale del 1889.
Le immagini risultano le più antiche dell'isola di Procida e in particolare dell'isolotto di Vivara. Sull'astuccio, come identicativo, è scritto "Vivara".
L'evento, patrocinato dal Comune di Procida, e organizzato grazie all'Associazione Vivara Onlus, ha riscosso grandissimo interesse e ampia partecipazione.
Visibili nella mostra gli originali delle lastre e astuccio, le fotografie inedite stampate in grande formato, e dipinti a tema degli artisti Ugo de Cesare e Enrico Moleti.


IndietroPlayAvanti

Presentazione della Mostra


Così è identificato l’evento culturale espositivo, la cui motivazione ispirativa ha preso vita dal ritrovamento di un astuccio etichettato: GRAN PRINX-EXSPOSITIONE UNIVERSALLE PARIS 1889.
Nel contenitore di cartone erano custodite n° 15 lastre A. LUMIERE & SES FILS, con impressioni fotografiche di luoghi, da sempre celebrati, del Golfo di Napoli, Procida e, in particolare, di Vivara. E’apparsa subito interessante la fascetta – sigillo della confezione, sulla quale l’antico custode aveva scritto a penna “Vivara”, evidentemente per una rapida identificazione, e aveva aggiunto “Parigi” per indicare la città in cui le fotografie erano state in mostra nel 1889, anno dell’Esposizione Universale.
Le lastre sono attualmente di proprietà dell’Artista Ugo de Cesare che, insieme con il collega Enrico Moleti, ha voluto raccordare memoria e presente in un evento d’arte curato dal Critico e Storico dell’Arte Prof. Angelo Calabrese. Evento reso possibile dalla sensibilità e dall’amore verso la propria terra del Sindaco di Procida Dr.Vincenzo Capezzuto , dell’assessore alla cultura Dr. Enrico Scotto di Carlo e dalla preziosa collaborazione dell’associazione Vivara operante da anni sul territorio.
Tre Napoletani hanno preso quindi atto che, tra le altre proposte espositive e le partecipazioni al Gran Prix del 1889, un fotografo, innamorato delle “perle lucenti e rare”, terre d’incanto nel Golfo di Napoli, concorreva esponendo immagini di quei beni attrattivi per il turismo, celebrati in musica e poesia, in canzoni di forti sentimenti mai sopiti.
Un fotografo di anni ormai lontani, ci riporta alla memoria i nostri luoghi, allora non esperti del consumismo e della globalizzazione. Il suo terzo occhio li ha selezionati per proporli a Parigi nel 1889, cioè nell’anno in cui s’inaugurava la Torre Eiffel, per celebrare il centenario della presa della Bastiglia, ed aveva un successo senza confronti quell’Esposizione Universale ch’è chiara pagina di storia.
Oggi quelle foto presentate nella rassegna, risultano essere la più antica testimonianza della nostra isola.
La rassegna in oggetto propone le lastre originali, le foto nelle giuste dimensioni, opere su tela o carta in cui Ugo de Cesare ed Enrico Moleti ritrovano, con varie modalità interpretative, i percorsi visivi tracciati nel 1889. Insomma il discorso estetico si viene cosi coniugando con altre istanze demo-etno-antropologiche.
Il momento espositivo sarà preceduto da una tavola rotonda relativa al senso del presente e della memoria, dal critico d’arte Prof. Angelo Calabrese.



Le foto sono visibili, attualmente, presso la Sede di Procida dell'Associazione Vivara








Torna ai contenuti | Torna al menu