Vivara


Vai ai contenuti

Menu principale:


L'albero dei desideri

L'isola di Vivara > Le nostre iniziative per Vivara > Manifestazioni e Convegni

28 dicembre 2006 -
Villa Scotto Pagliara - Procida


 
L’“Albero dei desideri”
nasce da un’iniziativa realizzata
con i bambini della scuola
elementare di Procida:
addobbare un albero con
i desideri per l’’isola di Vivara;
perchè la purezza e l
a semplicità possano
trasmettere la fiaccola dell'amore e
del rispetto per la natura.






Il 28 dicembre 2006, nella splendida cornice di Villa Scotto Pagliara, si è svolta a Procida la manifestazione "L'albero dei desideri" organizzata dalla nostra associazione con la collaborazione delle associazioni: Accademia Vivarum Novum, Chiaiolella Borgo Marinaro, MAIA, Millennium, LIPU Procida e Comitato Civico di Ischia e Procida l'acqua non ha padroni.

Tema conduttore è stato il principio della fruizione dei beni comuni, nel nostro caso rappresentati dall'acqua e dall'isola di Vivara riuniti per l'occasione in quanto problematiche legate all'isola di Procida. Sul primo tema si è discusso affrontando l'argomento della privatizzazione dell'acqua da parte di aziende multinazionali che da qualche tempo stanno cercando di trasformarne l'utilizzo in un affare di mercato privandola della sua più importante peculiarità ovvero il diritto inalienabile alla fruizione. Salvatore Carnevale, del Comitato Civico in difesa dell’acqua, è intervenuto illustrando gli aspetti giuridici e legali di questo preoccupante fenomeno, ha parlato successivamente
Padre Alex Zanotelli il missionario comboniano che ha fornito cifre allarmanti e si è soffermato sull'aspetto morale. Padre Zanotelli è impegnato in prima linea su questa faccenda e da quando si è prospettata questa che ritiene una vera e propria minaccia per l'umanità, si prodiga con assoluta abnegazione per sensibilizzare l'opinione pubblica attraverso conferenze e iniziative come quella tuttora in corso della presentazione di una proposta di legge di iniziativa popolare per la difesa dell’acqua pubblica denominata “firma e bevi" attraverso una raccolta di firme da presentare al governo per trasformare le leggi vigenti e scongiurare il pericolo che l'approvvigionamento dell'acqua, risorsa e bene primario, non si trasformi in una guerra.

A seguire si è affrontato il tema Vivara, quello che vede la nostra associazione, stavolta, impegnata da anni per cercare di far riaprire al pubblico l'isolotto, Riserva Naturale Statale, e quindi consentirne la fruizione. In un anno abbiamo organizzato ben tre conferenze sul tema, si sono succeduti dibattiti, confronti, promesse, e anche fatti concreti (come si può leggere nel nostro Notiziario su Vivara) ma Vivara è ancora chiusa e il ponte è ancora inagibile. Questa situazione è stata esposta da Luigi Miraglia dell'Accademia Vivarum Novum a cui hanno fatto seguito le repliche degli enti istituzionali, Luigi Muro e Tommaso Strudel per il Comune di Procida e l'assessore Francesco Borrelli della Provincia di Napoli che hanno invece annunciato una definitiva e prossima soluzione del problema con la disponibilità sia del Comune che della Provincia di riunire le forze economiche e prendere in fitto l'isola per restituirla alla fruizione pubblica dopo aver definito i dettagli con l'ente proprietario Ospedale Albano Francescano di Procida.

La manifestazione ha visto coinvolti i
bambini della scuola elementare di Procida ai quali era stato assegnato il compito di addobbare due alberi di Natale con dei desideri sulle sorti dell'isola di Vivara, i più significativi sono stati letti prima degli interventi. (foto in alto)

A conclusione del convegno, dopo la proiezione del Video - anteprima del libro su Vivara di Michele Scotto Di Cesare, si è tenuto un
concerto con un complesso da camera formato da: Adele Tammaro e Antonella Marigliano Violini, Tina Pugliese Violoncello, Alessandro Persico Tromba,  Maurizio Parmiciano Organo e la partecipazione del Coro di Voci Bianche di Cervino. Sono state eseguite musiche di J. Clarke, D. Zipoli, M. Reger e tradizionali natalizie molto apprezzate dai convenuti.

Infine è stata inaugurata la Mostra:
Le isole, com’erano ” cartoline e foto d’epoca delle isole del Golfo di Napoli" allestita al piano inferiore della nostra villa e visitabile fino al 21 gennaio.



Si ringraziano gli alunni, i docenti, la direttrice della Scuola Elementare “Vittorio Scialoja” di Procida.
e per la mostra "le isole com'erano" :
Riccardo Maria Cipolla, Maria Iovine, Vittorio Parmiciano, e Adriana Scotto di Uccio.


Torna ai contenuti | Torna al menu