Vivara


Vai ai contenuti

Menu principale:


La festa del solstizio d'estate

Storia: le vicende dell'associazione

Nel punto più alto del cielo


Il 21 giugno è la data dell'anno in cui il giorno è più lungo e la notte è più corta.
Durante questo giorno si verifica un fenomeno astronomico dovuto all'inclinazione dell'asse terrestre:
il sole a mezzogiorno (ora solare) raggiunge la sua massima declinazione rispetto al piano dell'eclittica e si ritrova
nel punto più alto del cielo.


16 - 22 giugno 2008
I Edizione

Procida - Villa Scotto Pagliara




Dal 16 al 22 giugno sono state allestite due mostre, una fotografica dedicata alle "Piccole isole, scogli e isolotti del nostro mare" con le foto di Armando Nappi e Riccardo Maria Cipolla e l'altra didattico-naturalistica intitolata “Lepidoptera” ovvero un'esposizione di esemplari di farfalle classificate in bacheche di specie provenienti da tutto il mondo curata da Antonio Festa.

La sera del 21 giugno, giorno del solstizio, si è tenuta sulla terrazza della villa la manifestazione conclusiva a cui ha partecipato un folto pubblico convenuto per assistere ai due eventi programmati, Nadia Penniello ha presentato il concerto di musica barocca e l'ormai tradizionale appuntamento "Le isole si accendono" una manifestazione ideata e voluta da Vito Antonio Cuppone nel 2004, che intende riunire idealmente gruppi di persone in varie località, isolane e non, la sera del solstizio d'estate, per recitare contemporaneamente poesie dedicate o ispirate alle isole.

Il concerto di musica barocca è stato organizzato in collaborazione con l'Accademia San Giovanni - ensemble composta da :
Marianna Cozzolino - soprano - Isabella Parmiciano - violino - Tina Pugliese - violoncello - Maurizio Parmiciano - organo che hanno eseguito musiche di J. S. Bach - A. Vivaldi - G. Giordani - G. F. Händel - A. Scarlatti e B. Marcello.
Alcuni dei brani presentati erano ispirati al sole.


A seguire "Le isole si accendono"



In occasione del solstizio d’estate, le isole “s’illuminano” con la luce della poesia, della letteratura e della musica.
Al crepuscolo, la sera del 21 giugno, poeti e semplici amanti delle isole leggono testi, recitano poesie o pensieri ispirati dalle isole, intese come luoghi dove esprimere e ritrovare se stessi.

www.leisolesiaccendono.com

Caratteristica di questa manifestazione è la recita di un testo comune, che quest’anno è stata la poesia “Pantera” di Sergio Zuccaro, in “Date”, Campanotto Editore, 2007.

Hanno letto le poesie Rino Vacca, Francesca Borgogna e Giulio Badalucci del gruppo di lettura "Libriamoci" di Procida.
Le poesie sono state inframmezzate dagli interventi musicali di Franco Tramontana - chitarra Assunta Esposito - voce solista

La serata si è conclusa con le osservazioni astronomiche fatte con un telescopio gentilmente messo a disposizione dal Presidente dell' UAN (Unione Astrofili Napoletani) Edgardo Filippone, che ha interessato tutti gli intervenuti con osservazioni sul pianeta Giove con 4 dei suoi satelliti e la luna in fase calante.

21 giugno 2009
II Edizione

Procida - Villa Scotto Pagliara





Anche quest’anno a Villa Scotto Pagliara - nostra sede di Procida - si è voluto celebrare il solstizio d'estate proprio nel giorno in cui il sole raggiunge il punto più alto nel cielo. La sera del 21 giugno alla presenza di un pubblico attento, il presidente della nostra associazione Roberto Gabriele ha introdotto ricordando il significato di questo momento astronomico che, rapportato al nostro vivere, rappresenta la solarità a cui tendere quotidianamente nelle nostre azioni e nei nostri impegni.
Un messaggio di luce che il solstizio ci rammenta ogni anno e che si può interpretare cogliendo le cose belle della vita molto spesso offuscate dalle banalità e dall’ ordinario comune. Un’espressione è senz’altro l’arte, e la poesia, tra le arti, si è materializzata con l’iniziativa “Le isole si accendono” a cui, per il sesto anno consecutivo abbiamo aderito.
Il testo comune scelto per quest'anno è stato il brano “La porta d'Oriente” di Bab el Shark tratto dalla letteratura araba letto da Francesca Borgogna. Successivamente sono stati letti da Rino Vacca “L’uomo e il mare” di Charles Beaudelaire, da Giulio Badalucci “Se Dio fosse una donna” di Mario Benedetti un poeta recentemente scomparso. A seguire due componimenti di Lucio Piccolo “Al mare” e “Scirocco” interpretati da Brigida Ventimiglia e “Sipario” una toccante poesia letta dalla sua autrice Clelia Ambrosino.
La prima serata estiva è stata interrotta momentaneamente da una fresca pioggia che ci ha fatto spostare dalla suggestiva terrazza della nostra villa, ad un luogo riparato dove si è proseguito con altri componimenti poetici e un interessante dibattito sull’importanza della poesia introdotto da Giosuè Scotto di Santillo, che ha ricordato anche il poeta Vito Riviello scomparso proprio da pochi giorni. La recita delle poesie è stata inframmezzata dalla musica di Franco Tramontana alla chitarra e da Assunta Esposito voce solista che hanno eseguito alcuni brani della recente produzione napoletana. Durante la serata è stato presentato il libro “Lo scalino d’oro” di Christopher Somerville, un giornalista inglese che ha pubblicato oltre 30 libri dedicati ai viaggi, edito da EDT , narra di un viaggio a piedi sull’isola di Creta.




21 giugno 2010
III Edizione

Procida - Villa Scotto Pagliara


Una festa del solstizio d'estate 2010 all'insegna del tempo instabile, con un forte vento che ci ha costretti al salone superiore della nostra Villa, contrariamente agli anni precedenti in cui lo scenario era la terrazza sul mare.
Ciò nonostante i convenuti sono stati presenti in numero di circa 35 persone.

Per il settimo anno consecutivo la nostra associazione ha aderito all’iniziativa “ Le isole si accendono” - il momento di condivisione rappresentato da una lettura comune, che prevedeva quest'anno un inedito di Garcia Lorca.
Per una sera le "isole" si accendono con la luce della poesia, della letteratura e della musica. Una fiammella accesa su ogni isola/persona.

Dopo la lettura delle poesie, accompagnate dalla chitarra di Franco Tramontana e dalla voce di Assunta Esposito, la serata si è conclusa in giardino con una tammurriata e un buffèt a base di rustici e dolci.
Hanno collaborato il gruppo di lettura "Libriamoci", Giosuè Scotto Di Santillo (CGL), Marie Claude (associazione Serendip), Antonella Cariati (ass. Millennium), Marina Ambrosino, Natalia Scotto Di Santillo, Rossella De Sanctis e Roberto Gabriele (Ass. Vivara).

22 giugno 2013
IV Edizione

Procida - Villa Scotto Pagliara


Si è tenuta sabato 22 giugno 2013 nella nostra sede di Villa Scotto Pagliara la IV Edizione di: "Nel Punto più Alto del Cielo" la festa del solstizio d'estate per celebrare la giornata più lunga dell'anno. Tra i convenuti numerosi bambini che hanno potuto osservare la luna piena che proprio in quei giorni si era trovata al Perigeo, hanno inoltre seguito con interesse le spiegazioni astronomiche di Pierluigi Musto che con un semplice gioco ha fatto capire loro come si muove la Terra intorno al sole e la Luna intorno alla Terra.

Nei giardini della Villa era allestita una tavola di degustazioni a cura del GAS (Gruppo Acquisto Solidale) di Procida e un Mercatino per barattare, vendere o regalare. Altra iniziativa molto gradita ai bambini è stata, a cura di Cesare Buoninconti, la realizzazione di un orto sinergico ovvero la sistemazione di alcune piante che "si aiutano" a vicenda per crescere.

La serata, conclusa con una cena, è stata allietata dall'intervento musicale di
Bloco Guarracino componenti del gruppo di percussioni brasiliane Bateria Pegaonda. La festa del solstizio è stata realizzata dalla nostra associazione in collaborazione con i ragazzi del CSV di Procida.

Nelle foto sotto alcuni momenti della serata


IndietroPlayAvanti

Torna ai contenuti | Torna al menu